Invernizzi non ci rappresenta,lista regionale con indagati e riciclati:La rivolta dei leghisti calabresi.

Invernizzi non ci rappresenta,lista regionale con indagati e riciclati:La rivolta dei leghisti calabresi.

La composizione della lista per il rinnovo del consiglio regionale calabrese, ha sollevato la rivolta dei leghisti calabresi. Invernizzi non ci rappresenta è una lista con indagati e riciclati. In segno di protesta insieme ai 130 dissidenti della regione, non parteciperanno, alla riunione con Matteo Salvini, 250 iscritti della provincia di Reggio Calabria e amministratori importanti della provincia di Catanzaro. Molti coordinatori diserteranno la cena con Matteo Salvini in segno di protesta per la presenza di Cristian Invernizzi, reo principale della composizione delle liste. Addirittura si legge che la quota è di Euro 40,00 e dovrà essere pagata all’ingresso del ristorante in contanti (suggeriamo di raccogliere le quote prima onde evitare di creare ingorghi). Sarebbe lecito chiedere al commissario, Invernizzi da Bergamo, il rendiconto delle spese elettorali della Lega in segno di trasparenza per comprendere come vengono spese le quote versate degli iscritti e i rimborsi elettorali di partito.

Print Friendly, PDF & Email
Previous Cristian Invernizzi va revocato:Anche i dissidenti della Lega di Catanzaro e Lamezia Terme non partecipano all'incontro di Matteo Salvini
Next Anche Michele Gullace aderisce al documento di sfiducia a Cristian Invernizzi.I 450 iscritti, militanti e simpatizzanti diserteranno la riunione con Matteo Salvini in Calabria.

About author

You might also like

Si palesa l’accordo tra Abramo e Salvini:Ecco perchè Mario Occhiuto è stato eliminato dalla Presidenza della Regione Calabria.

Sergio Abramo e Matteo Salvini Le dichiarazioni di Sergio Abramo “Esportare in Calabria il modello #Catanzaro”. E’ questo il messaggio che il leader della Lega, Matteo Salvini, ha voluto condividere

Print Friendly, PDF & Email

Caso ex-legnochimica . Il movimento cinquestelle dovrebbe chiudere scusa al Sindaco di Rende .

Avv. Maximiliano Granata Caso ex-legnochimica, crolla l’inchiesta della procura di Cosenza . Il movimento cinquestelle e il noto sito di diffamatori locali dovrebbero chiedere scusa al Sindaco di Rende. Sul

Print Friendly, PDF & Email

Operazione Merlino ennesimo caso di provvedimenti cautelari incauti

Dr. Otello Lupacchini Operazione Merlino ennesimo caso di provvedimenti  cautelari  incauti: Caso Procura di Paola e Cosenza, intervenga il Procuratore Generale di Corte d’Appello dr. Otello Lupacchini, per i relativi

Print Friendly, PDF & Email

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply