Matteo Salvini e Invernizzi:Calabria,i giovani della Lega fuori dalle liste,non vi rimane che emigrare

Matteo Salvini e Invernizzi:Calabria,i giovani della Lega fuori dalle liste,non vi rimane che emigrare

I giovani leghisti calabresi

Per le elezioni regionali , di fronte alla domanda, che è pur necessaria porsi in questi tempi: come definire quello che sta avvenendo in Calabria? Ci sono parole adatte a dare una definizione che non sia un po’ artificiale, riduttiva, o magari (benché sia difficile) esagerata? Non abbiamo il preteso di darci una risposta perché le risposte possibili, in realtà, sono troppe e tutte un po’ unilaterali. Ce n’è una, facile a venire alla mente di chiunque sia abituato a sentire parlare il dialetto di G.G. Belli, sia pure nello stadio a lui successivo, attuale: “Che casino”.

Parola incisiva, con chiari riferimenti anche ai risvolti morali della definizione da dare. Ma siamo in troppi, troppo spesso e davanti a troppi fatti che ci si presentano a prorompere in tale parola. Non per nulla l’espressione più ampia che include quel termine è: “Qui è tutto un gran casino”. Direi che “casino”, riferito alle elezioni regionali, è un po’ troppo generico, anche se non certo bonario. Mi è saltata in mente, sentendo un discorso che, manco a dirlo, non aveva assolutamente nulla a che fare con la politica, l’amministrazione, i partiti, la parola è “sfasciacarrozze”.

Sissignori. Non è da buttare via. Evoca l’attività che produce il marasma, lo sfasciare, oltre il dato obiettivo dell’accatastarsi di cose sfasciate.

In tutta questo gran casino uno di quelli che contribuisce a sfasciare La Lega è il commissario regionale del partito Cristian Invernizzi, escludendo dalla lista regionale i candidati della Lega giovani. Eppure Matteo Salvini e Cristian Invernizzi, il giorno 14 Dicembre C.M., dalla stazione di Lamezia Centrale, mandavano un messaggio forte e concreto alla Calabria: essere dalla parte dei giovani calabresi, dicendo di essere con loro.

Poi pero si apprende dalla composizione delle liste che nessun giovane calabrese potrà essere candidato perchè Invernizzi e Salvini hanno deciso di  candidare persone sconosciute o riciclate dalla vecchia politica. Probabilmente Salvini e Invernizzi quel giorno alla stazione ferroviaria avranno pensato che il modo più rapido per risolvere il problema dei giovani è quello di farli emigrare verso altre destinazioni, infatti la loro decisone è stata quella di metterli fuori dalla lista regionale per non dargli nemmeno la possibilità di diventare nuova classe dirigente. Un bel modo per pensare al futuro dei giovani calabresi.

Print Friendly, PDF & Email
Previous Invernizzi:Fuori i giovani dalla lista della Lega,per prendere consensi si ricicla la vecchia politica.
Next Invernizzi detto Gattoperdo:La lista regionale della Lega, un disastro.

About author

You might also like

L’AVVISO (CHE NON C’E’ DI) GARANZIA (E LA CONDANNA DI CHI SI CHIEDE CHE HA FATTO)

Maximiliano Granata e Mauro Mellini L’AVVISO (CHE NON C’E’ DI) GARANZIA (E LA CONDANNA DI CHI SI CHIEDE CHE HA FATTO) Il caso del Sottosegretario Siri ci impone ancora una

Print Friendly, PDF & Email

Iacchite’ : Intervenga il Procuratore Mario Spagnuolo, condotte persecutorie .

Tribunale di Cosenza Iacchitè : Intervenga il Procuratore della Repubblica del Tribunale di Cosenza, Dr. Mario Spagnuolo, terza denuncia presentata all’autorita’ giudiziaria, condotte persecutorie. Da oltre quattro anni, prima  il

Print Friendly, PDF & Email

Città di Cosenza : Iacchite, siamo caduti nel ridicolo .

Il Grande Mauro Mellini conosce molto bene Maximiliano Granata. Iacchite, siamo caduti nel ridicolo . Il sito dell’incomprensione del diritto . Agli amici del movimento Nazionale: Città di Cosenza, siamo

Print Friendly, PDF & Email

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply