Granata(Legalità Democratica): Manifesto Salvini, inaccettabile l’istigazione alla violenza .

Manifesto Salvini realizzato da un centro sociale di Cosenza che raffigura il ministro dell’Interno testa in giu’. Granata (Legalità Democratica) Inaccettabile l’istigazione alla violenza .

Giusta la presa di posizione del consigliere comunale della città di Cosenza della Lega Vincenzo Granata e del Vicepresidente della Commissione Antimafia On. Jole Santelli, sul manifesto che raffigura il ministro dell’Interno testa in giù.

L’Associazione Legalità Democratica è vicina al Ministro dell’Interno Matteo Salvini per la violenza del manifesto pubblicato a Cosenza. Di fronte a queste istigazioni alla violenza ci vuole una presa di posizione forte da parte di tutte le istituzioni locali .

Il manifesto che inneggia ad atti di violenza contro il ministro Salvini è grave e inaccettabile. Bisogna condannare questa come ogni altra forma di violenza o anche di manifesto violento, che non può trovare posto in una comunità come la nostra, che ha radici nei valori democratici e non violenti affermati con forza nella Costituzione repubblicana nata dalla Resistenza”.

Non può essere considerata una goliardata. Sono sacche che hanno sempre avuto protezione dalla sinistra, e oggi invece si ritrovano scoperte e reagiscono in questa maniera deplorevole. Spero che la condanna sia unanime”.

Il Presidente

Associazione Legalità Democratica

Avv. Maximiliano Granata

Cs. 13.03.2019

Print Friendly, PDF & Email
Previous Elezioni Provinciali Cosenza: Dopo il 24 Febbraio ci sarà certamente la polemica .
Next L’AVVISO (CHE NON C’E’ DI) GARANZIA (E LA CONDANNA DI CHI SI CHIEDE CHE HA FATTO)

About author

You might also like

Lega nella bufera:Dopo Cosenza, i quattro consiglieri della Lega di Rosarno in rotta di collisione con Invernizzi.

Dopo l’assenza di dialogo con  il consigliere comunale della città di Cosenza della Lega Vincenzo Granata e la rinuncia alla candidatura regionale del consigliere comunale di Cosenza Davide Bruno, la

Print Friendly, PDF & Email

Imprenditore di Oriolo(CS):Azienda materassi produce mascherine.

ORIOLO (COSENZA), 7 APR – Da fabbrica di materassi a fabbrica di mascherine. Succede a Oriolo, paese dell’Alto Ionio cosentino che, tra l’altro, è stato dichiarato “zona rossa” dalla presidente

Print Friendly, PDF & Email

Granata(Legalità Democratica):Invernizzi(Lega) chieda scusa agli amministratori e ai cittadini cosentini.

Con il lavoro fatto in questi anni da Mario Occhiuto è stato dimostrato che le cose possono cambiare in Calabria. In questi anni Mario Occhiuto ha rappresentato il punto più 

Print Friendly, PDF & Email

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply