Autorità Idrica Calabria: Organismi di chiara sudditanza politica verso l’esecutivo di Mario Oliverio

Avv. Maximiliano Granata

Granata (Legalità Democratica).
Gli organismi dell’ Autorità Idrica Calabrese non rappresentano l’intero territorio regionale.
Organismi di chiara sudditanza politica verso l’esecutivo di Mario Oliverio

L’assemblea dell’Aic rappresenta, per come concepita, molto meno della metà degli abitanti dell’intera regione». Senza «che ci sia stato un rapido ripensamento degli organi preposti», Oliverio sostenuto dal suo solito gruppo di potere, ha partorito un organismo che non rappresenta l’intero territorio regionale .
I soliti noti di nostra antica conoscenza si sono solo preoccupati di comporre organismi di chiara sudditanza politica verso l’esecutivo di Mario Oliverio .
Nessuno ha parlato dell’evidente il fallimento dell’esperienza di Sorical, che la Regione vorrebbe, a quanto pare, acquisire per intero perché l’Autorità Idrica Calabrese le affidi la gestione del servizio idrico integrato.
Non si conoscono gli orientamenti dell’Autorità Idrica Calabrese sul futuro del servizio idrico e il Consiglio regionale, salvo eccezioni, sembra non voler affrontare il caso Sorical, servita ai vecchi partiti a intruppare od omaggiare propri sodali».
Ad oggi il futuro dell’acqua pubblica resta un mistero, in Calabria. Non c’è una direzione, non c’è un orizzonte e manca un quadro obiettivo sui veri crediti di Sorical, sui mancati investimenti del socio privato, sull’organico della partecipata e sulla visione progettuale dell’Autorità Idrica Calabrese».

Il Presidente
Associazione
Legalità Democratica
Avv. Maximiliano Granata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *